Assicurazione scooter 300

Ecco quattro consigli per risparmiare davvero sulla polizza scooter 300. Ma quanto costa questo tipo di assicurazione? Scopriamolo nei paragrafi che seguono.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


Quanto costa un’assicurazione scooter 300?

Prima di offrirvi alcuni consigli per risparmiare sull’assicurazione del vostro motorino, rispondiamo alla domanda più comune in merito alle assicurazioni per scooter, e cioè quale sia il prezzo richiesto per una polizza per scooter 300. Le rilevazioni periodiche che vengono fatte sui prezzi delle assicurazioni per moto e scooter in Italia, mostrano un quadro molto differenziato, con cambiamenti importanti in base alla provincia di residenza.

In realtà questo non è l’unico parametro che influisce sul prezzo dell’assicurazione, in quanto molto rilevanti sono anche i dati del contraente, inclusa la storia assicurativa e la classe di assegnazione. Tuttavia la provincia di residenza continua ad essere uno dei parametri sui quali si percepisce la maggiore differenza.

Tornando ai dati medi disponibili, il prezzo per un’assicurazione scooter 300 è pari a circa 300 euro, anche se in alcuni regioni la differenza è molto significativa, con prezzi anche raddoppiati rispetto a quello indicato. Si tenga inoltre presente che i prezzi medi fanno riferimento ad una polizza base, senza alcun tipo di garanzie aggiuntive (sono quindi escluse le polizze furto e incendio).

Le forti differenze che esistono tra polizze di compagnie diverse e tra i prezzi applicati in base alla residenza non devono però far pensare che non sia possibile risparmiare sull’assicurazione scooter 300. Vi spieghiamo come sia possibile in quattro semplici passaggi.

1. Attenzione alle garanzie accessorie

Le polizze assicurative per scooter si compongono di una parte obbligatoria, la copertura per responsabilità civile (o RC moto) e una parte facoltativa, composta dalle garanzie accessorie. Le coperture aggiuntive che le compagnie offrono sono molto diverse tra loro; la copertura facoltativa più nota è certamente la polizza furto e incendio, ma non mancano altre coperture, come quelli relative all’infortunio del conducente in caso di sinistro con torto o il risarcimento per i danni ad oggetti personali, come il casco o l’abbigliamento.

Sottoscrivere una o più garanzie aggiuntive è consigliato, in quanto permettono di ottenere una protezione maggiore; tuttavia la loro presenza concorre a far aumentare il prezzo del premio annuale, a volte anche in maniera importante. Per risparmiare consigliamo quindi di selezionare solo le coperture che si ritengono necessarie e di prestare attenzione ai pacchetti che offrono più garanzie. Infatti a volte questo tipo di prodotti comprendono anche garanzie non necessarie o comunque poco rilevanti rispetto ai rischi maggiori.

2. Guida esclusiva o più conducenti?

Nel caso in cui il contrente sia l’unico utilizzatore dello scoter, come spesso accade soprattutto con le cilindrate maggiori, è opportuno valutare l’opzione di guida esclusiva. Questa opzione permette di risparmiare sul costo dell’assicurazione, a fronte della possibilità di guida riservata al solo contraente. Si tenga presente che la scelta della guida esclusiva esclude dalla possibilità di utilizzo dello scooter a tutti gli altri guidatori, anche se l’uso è solo occasionale e non abituale. Consigliamo quindi di scegliere questa opzione qualora il risparmio applicato sia significativo rispetto al prezzo complessivo della polizza.

DA SAPERE – cos’è la legge Bersani? La cosiddetta legge Bersani è la norma che riguarda la classe di assegnazione secondo il principio del bonus/malus. In base a questa legge è possibile usufruire della classe di merito di un famigliare, a patto che sia convivente e che la classe che si utilizza sia relativa ad un veicolo analogo. Per gli scooter quindi è possibile sfruttare la classe di merito di un famigliare solo se questa è relativa all’assicurazione di uno scooter o di una motocicletta, e non è quindi possibile utilizzare le classi di merito per le auto o di altri tipi di veicoli.

3. Cambiare le caratteristiche della polizza

Il terzo suggerimento che vi diamo per risparmiare sull’assicurazione scooter 300, consiste nel modificare le caratteristiche della polizza stessa, intervenendo su alcuni fattori.

Per risparmiare sul premio richiesto è quindi possibile scegliere un’assicurazione con franchigia, che prevede il risarcimento a carico dell’assicurazione solo a partire da una determinata soglia di danno. Le assicurazioni scooter 300 con franchigia possono essere molto convenienti rispetto ad una polizza tradizionale, ma andrebbero valutate con attenzione, tentando di tenere questa soglia relativamente bassa, anche in base alle effettive possibilità di affrontare un’ipotetica spesa aggiuntiva, quale il versamento della franchigia per uno o più sinistri.

Un secondo parametro di polizza su quale si può intervenire riguarda la durata della polizza stessa. Soprattutto chi non utilizza abitualmente lo scooter potrebbe trarre un vantaggio economico da un’assicurazione di durata inferiore all’anno. Si tenga presente che le polizze temporanee sul mercato (ne abbiamo parlato dettagliatamente nella guida che trovate a questa pagina) offrono una copertura da un giorno fino a sei mesi, con molte opzioni temporali intermedie.

Sappiamo però che non sempre è facile prevedere l’utilizzo che si farà dello scooter; per questo una possibilità di risparmio alternativa alle polizze temporanee può venire dalle assicurazioni a consumo o chilometriche, il cui prezzo è determinato dal numero di chilometri compresi nella copertura assicurativa.

Un ultimo aspetto che consigliamo di valutare per ottenere un effettivo risparmio sono i massimali di polizza. Maggiori sono i massimali scelti e più alto sarà il premio richiesto. Tuttavia è sempre consigliato considerare con attenzione questo aspetto, in quanto in caso di incidente molto grave massimali maggiori potrebbero offrire una garanzia maggiore per il contraente.

4. Confrontare, confrontare e confrontare

Quanto abbiamo detto fino a qui non deve però far pensare che un volta modificata la polizza siano terminate le possibilità di risparmio. Consigliamo sempre di non fermarsi mai al primo preventivo ricevuto per un’assicurazione scooter 300, anche se vantaggioso o derivante da un’offerta promozionale. Trovare un’offerta conveniente non significa che non possano esisterne altre che lo sono ancora di più.

Sappiamo bene che la richiesta di più preventivi, soprattutto presso le agenzie fisiche, può diventare un’operazione lunga e talvolta estenuante. Ecco perché consigliamo sempre di utilizzare un comparatore di polizze online, uno strumento in grado di produrre più preventivi in pochi passaggi ed in pochissimo tempo.

Assicurazione scooter 300
5 (100%) 2 votes


⇒ Preventivi Assicurazioni Scooter - Ciclomotori

ASSICURAZIONE SCOOTER - CICLOMOTORI / MOTOCARRI
PREVENTIVO GRATIS
Scegli tra 3 opzioni:
  • Tutti i guidatori
  • Conducenti con età maggiore di..
  • Fino a 4 guidatori
Polizza Sospendibile
(Più conveniente delle Polizze temporanee - a consumo)


ASSICURAZIONE SOSPENDIBILE
Pagabile a Rate - Sconto 25% sul 2° Veicolo
Coperture di Conte Moto:
  • Rinuncia alla Rivalsa: con 5,00 € l’anno la Compagnia non potrà rivalersi su di te (es. se causi incidente in stato di ebrezza la compagnia potrrebbe rivalersi su di te).
  • Infortuni del Conducente
  • Tutela Legale e Protezione Punti Patente: avvocati esperti ti assisteranno nelle controversie
  • Assistenza Stradale
  • Incendio e Furto
  • kasko
  • Polizza sospendibile
  • 10 Rate a Tasso Zero
  • Completamente Personalizzabile


POLIZZA SOSPENDIBILE
Pagabile a Rate
  • Clausola Bonus Protetto
  • Rinuncia alla rivalsa in caso di ebrezza
  • Incendio e Furto
  • Collisione
  • Kasko
  • Eventi Naturali
  • Eventi socio politici ed atti vandalici
  • Garanzia Cristalli
  • Infortuni del conducente
  • Tutela Giudiziaria
  • Assistenza Stradale
  • Polizza Sospendibile.

Hai dubbi? Facci una domanda!