Assicurazione per autocarro conto terzi

Scopriamo, con l’aiuto di questa guida, quali sono le caratteristiche delle assicurazioni per autocarro conto terzi, per quali veicoli sono pensate e alcuni consigli per risparmiare davvero sulla polizza assicurativa.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


Definizione: l’autocarro conto terzi

Partiamo dalla definizione di autocarro conto terzi: con questa dicitura si intende un veicolo il cui scopo è il trasporto di merci di qualsiasi tipologia, effettuata professionalmente, per altre aziende o persone fisiche. Il trasporto può essere finalizzato alla vendita, ma è incluso nel conto terzi anche il trasporto per altri scopi, come avviene ad esempio nei traslochi. Sono invece esclusi dalla finalità conto terzi tutti i trasporti che riguardano le lavorazioni aziendali, anche se comportano lo spostamento di merci.

Riassumendo quindi l’autocarro conto terzi è un veicolo che risponde alle seguenti condizioni:
• Effettua un trasporto di merci non di proprietà
• Il trasporto è parte dell’attività professionale
• Il destinatario del traporto è un’azienda o una persona fisica, diverse dall’intestatario dell’autocarro

Caratteristiche dell’assicurazione conto terzi

La specificità del trasporto è una condizione che si rispecchia anche nelle caratteristiche dell’assicurazione degli autocarri conto terzi. Infatti questa particolare tipologia assicurativa comprende la copertura di responsabilità civile obbligatoria per legge, ma include anche la copertura assicurativa per le merci non di proprietà trasportate.

Di norma questo tipo di assicurazione ha un costo superiore rispetto a quello di una polizza standard, in quanto prevede l’eventualità che la merce trasportata possa subire danni. A seconda del prodotto scelto, varia la copertura del danno che può differire da un prodotto assicurativo all’altro. Inoltre in molti casi è prevista la presenza di una franchigia, che riduce l’importo del premio assicurativo a fronte di una minore esposizione al rischio da parte dell’assicurazione.

Per ulteriori dettagli sulle polizze autocarro con franchigia, vi invitiamo a leggere oltre e a leggere inoltre la scheda dedicata presente sul sito.

DA SAPERE – la destinazione d’uso di un veicolo. La possibilità di uso di un autocarro per conto terzi non è una possibilità data a tutti gli autocarri. Infatti è necessario che la dicitura “conto terzi” sia riportata sul libretto di circolazione del veicolo. Di conseguenza l’assicurazione può rifiutarsi di assicurare con una polizza autocarro conto terzi un veicolo non autorizzato a questa destinazione d’uso.

Coperture facoltative per il trasporto conto terzi

Come avviene in generale per le polizze autocarro, anche quelle specifiche per il trasporto conto terzi prevedono la possibilità di stipulare coperture accessorie che coprono dai rischi derivanti da diversi eventi.

Tra le più note citiamo ad esempio la copertura contro il furto, l’incendio o il danneggiamento del veicolo, la copertura kasko e l’assicurazione contro gli eventuali danni ai cristalli.

Molte assicurazioni propongono inoltre una serie di servizi opzionali, che vanno dall’assistenza legale in caso di incidente all’assistenza stradale specifica per i mezzi pesanti.

Le coperture facoltative sono la voce che fa segnare le maggiori differenze tra un prodotto assicurativo ed un altro. Per questo, come sempre, consigliamo di confrontare tra loro più preventivi, prendendo in considerazione anche le polizze per autocarri online, da confrontare con l’aiuto di un comparatore.

Il caso delle merci speciali

Un tipo di copertura accessoria particolarmente rilevante nel caso degli autocarri usati per conto terzi riguarda la copertura per le merci speciali. Infatti abbiamo detto che l’assicurazione autocarro conto terzi prevede anche eventuali danneggiamenti ai materiali o alle merci traportate, ma è bene precisare che in molti casi è previsto un tetto massimo al risarcimento in caso di danni.

Soprattutto per il traporto di merci di elevato valore è quindi consigliato stipulare una copertura accessoria, in grado di coprire almeno la maggior parte del danno in caso di incidente. Anche se questa voce potrebbe far aumentare il premio richiesto, è bene considerare con attenzione i rischi che potrebbero derivare da un danneggiamento del materiale trasportato, di solito di gran lunga superiori alla differenza richiesta per il premio assicurativo rispetto ad una polizza standard.

Come risparmiare sulla polizza autocarro

Vediamo infine come risparmiare sulla polizza autocarro conto terzi con questi tre consigli, applicabili in generale anche alle polizze assicurative per autocarro.

Il confronto dei preventivi

Il confronto tra più preventivi è il metodo più immediato per risparmiare davvero sulle polizze assicurative per autocarri (ma il discorso vale in realtà per qualsiasi tipo di polizza). La grande diffusione delle assicurazioni online ha creato maggiore concorrenza, e di conseguenza una riduzione dei prezzi, che nel caso dei camion, raggiunge anche cifre molto importanti.

Il confronto può essere effettuato in autonomia richiedendo più preventivi presso le agenzie tradizionali o sui relativi siti internet, ma in alternativa è anche possibile utilizzare un comparatore online, uno strumento semplice da utilizzare ed in grado di far risparmiare tempo nella ricerca, oltre che denaro.

La franchigia

La presenza o meno di una franchigia è un’altra delle caratteristiche di una polizza autocarro conto terzi che può influenzare in misura importante il premio richiesto. Consigliamo di prendere in considerazione l’inserimento di una franchigia, ma solo dopo aver valutato l’impatto che questa potrebbe avere in caso di incidente. Per questo è sempre consigliato non stipulare franchigie troppo elevate rispetto ai possibili, da valutare con attenzione anche in base alla massa del veicolo, alla tipologia di trasporto e alla storia assicurativa del mezzo che si intende assicurare.

Le assicurazioni temporanee e le assicurazioni a chilometraggio

Un terzo aspetto da considerare per ottenere un risparmio effettivo nelle assicurazioni per autocarro conto terzi è la sottoscrizione di una polizza diversa rispetto a quelle standard a cui la maggior parte di noi è abituata. Si può valutare infatti la sottoscrizione di una polizza temporanea, indicata nel caso in cui l’autocarro non venga utilizzato per un lungo periodo, come può avvenire ad esempio per i veicoli legati ai trasporti stagionali.

Nel caso in cui invece il veicolo venga utilizzato saltuariamente o con continuità ma su percorrenze ridotte, una polizza chilometrica potrebbe far risparmiare rispetto ad una standard.

Per tutti i dettagli sulle polizze con franchigia, temporanee o chilometriche, invitiamo a consultare le schede dedicate, presenti sul sito.

Assicurazione per autocarro conto terzi
Vota Questo Articolo


⇒ Preventivi Polizze Autocarro - Furgoni

ASSICURAZIONE AUTOCARRO / FURGONE
PREVENTIVO GRATIS
(Calcola anche senza targa)
  • Business continuity: autocarro sostitutivo in caso di incidente
  • Diaria giornaliera e un autista in caso di infortunio.
  • Carico / scarico: copertura danni causati a terzi durante carico e scarico.
  • Franchigia.
  • Stop&Go: puoi sospenderla e riattivarla gratis
  • Agevolazioni per mezzi d'epoca iscritti all'ASI o al FMI.


FINO A 35 QUINTALI
Assistenza in Chat e Telefono
In caso di inutilizzo puoi sospendere l'assicurazione e riattivarla gratuitamente direttamente online e via app in qualunque momento. Coperture previste:
  • Furto e incendio
  • Tutela danni da veicoli non assicurati
  • Assistenza Legale
  • Assistenza Stradale Estesa e Top
  • Infortuni del Conducente
  • Collisione animali selvatici
  • kasko e Minikasko
  • Attiva vandalici, atmosferici e cristalli
  • Protezione imprevisti

Hai dubbi? Facci una domanda!