Assicurazione autocarro per uso privato

In questa guida vi parleremo di un tipo speciale di assicurazione autocarro, quella destinata ai veicoli per uso privato. Scopriamo cosa si intende con questa tipologia, quali sono le differenze rispetto all’uso professionale del veicolo e cosa significa uso promiscuo.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


L’utilizzo di un autocarro per uso proprio

Prima di entrare nei dettagli che regolano gli obblighi assicurativi degli autocarri per uso non professionale, specifichiamo che in linea teorica qualsiasi veicoli può essere acquistato ed utilizzato per scopi diversi da quelli di un utilizzo aziendale. Ne consegue che anche un privato non titolare di un’attività o di una partita IVA ha il diritto di acquistare e guidare un veicolo definibile come autocarro.

In questa categoria rientrano sia i veicoli facilmente identificabili come autocarri, furgoni inclusi, sia veicoli pensati anche per un utilizzo stradale ma che per massa e tipologia sono accumunati agli autocarri. Tipico in questo senso è il caso dei pick-up o dei van, che ben si prestano sia a scopi professionali sia alle esigenze della vita famigliare o del tempo libero.

Non è raro infatti che una persona decida di acquistare un autocarro al posto di un’auto per avere maggiori capacità di carico o più posti per passeggeri. Pensiamo ad esempio ad uno sportivo che ha la necessità di trasportare attrezzatura ingombrante: in questo caso l’acquisto di un furgone potrebbe essere la soluzione alle sue esigenze di trasporto.

Le differenze tra assicurazioni autocarro uso privato e di terzi

Fatta questa premessa, è bene precisare come al momento di stipula dell’assicurazione, si possa incorrere in diversi dubbi che riguardano le assicurazioni autocarro per uso privato. In linea di massima le assicurazioni per autocarro seguono la stessa logica a prescindere dall’utilizzo del furgone, ma la destinazione d’uso del furgone o dell’autocarro è un fattore determinante da non sottovalutare al momento della sottoscrizione della polizza per autocarri online o presso i canali tradizionali.

Se un autocarro viene acquistato per uso privato, l’assicurazione sottoscritta ha caratteristiche simili a quelle di un’autovettura per quanto riguarda l’utilizzo del veicolo. Infatti l’autocarro può essere utilizzato senza limitazioni di giorni ed orari, chiaramente rispettando l’utilizzo per il quale è stato pensato, la sua capacità di carico ed il numero di passeggeri trasportabili.

Diverso è invece il caso degli autocarri destinati ad un uso esclusivamente professionale, per i quali le assicurazioni possono prevedere limitazioni alla copertura, con vincoli legati ai giorni di utilizzo, agli orari e alle persone autorizzate alla guida dei mezzi in questione.

Tendenzialmente un’assicurazione autocarro uso privato ha costi maggiori rispetto ad una pensata per i soli scopi professionali, in quanto la maggiore possibilità di permanenza su strada ne aumenta anche le probabilità di incidente. In realtà le variabili che intervengono sul prezzo di una polizza per autocarro sono diverse e quindi il discrimine tra le due tipologie è più basato sulla presenza di coperture accessorie, franchigie e massimali, come abbiamo avuto modo di spiegare nella scheda dedicata alle assicurazioni per autocarri.

L’uso promiscuo di un autocarro

In aggiunta alle due destinazioni d’suo appena descritte, cioè l’uso privato e di terzi, esiste una terza categoria, definita di uso promiscuo. Per uso promiscuo di un autocarro si intende un utilizzo sia per scopi professionali sia per fini privati. In questo caso è necessario che l’assicurazione sia specifica per questo tipo di destinazione d’uso. Il costo dell’assicurazione potrebbe essere più elevato rispetto al premio richiesto per la presenza di una sola destinazione d’uso, in quanto aumentando le possibilità di utilizzo del veicolo, aumentano anche le probabilità di incorrere in un incidente e quindi la probabilità di risarcimento danni da parte della compagnia di assicurazione.

Si tenga però presente che la categoria di uso promiscuo è ormai residua: essa è infatti presente solo su un numero limitato di autocarri, piuttosto datati. Infatti questa categoria non viene più utilizzata già da diversi anni sui veicoli di nuova immatricolazione, e di conseguenza la sua presenza andrà progressivamente a sparire nell’arco dei prossimi anni. Non è più possibile richiedere il cambio di destinazione d’uso verso l’uso promiscuo nemmeno per i veicoli già immatricolati, nemmeno se questo era l’utilizzo previsto in precedenza per l’autocarro in questione.

DA SAPERE – uso privato, promiscuo o di terzi? Prima di stipulare un’assicurazione è bene verificare per quale tipo di utilizzo sia stato immatricolato il veicolo. Infatti uno stesso modello di autocarro potrebbe avere una destinazione d’uso diverso. Per avere chiare le possibilità di utilizzo del veicolo e le necessità di assicurazione, fa fede il libretto di circolazione, che riporta necessariamente la destinazione d’uso dell’autocarro. Questa voce è riportata al punto J.1 del libretto, dopo la categoria di appartenenza del veicolo.

A cosa fare attenzione nella scelta della polizza autocarro

Nella scelta della polizza autocarro per uso privato, oltre alla destinazione d’uso di cui abbiamo ampiamente parlato, è consigliato fare attenzione ad alcuni parametri, che possono fare la differenza per la convenienza di una polizza.
Massimali: innanzitutto è bene verificare l’ammontare dei massimali presenti; in caso di confronto tra più polizze equivalenti, consigliamo di scegliere quella con i massimali più alti, soprattutto per quanto riguarda gli eventuali danni a terze persone.
Franchigie: è consigliato valutare la presenza di franchigie, cioè della soglia di spesa da sostenere in caso di incidente. In linea di massima è consigliato non sottoscrivere polizze che prevedono una franchigia più elevata delle proprie reali possibilità di spesa, tenendo sempre presente che in caso di un autocarro la probabilità di incorrere in un incidente potrebbe essere anche elevata.
Coperture accessorie: anche le polizze per autocarro ad uso privato prevedono la possibilità di sottoscrivere coperture aggiuntive rispetto a quelle obbligatorie per legge, che coprono diverse eventualità, dall’assistenza stradale all’assicurazione degli oggetti trasportati, con variabili diverse per ogni compagnia assicurative.

Quelli elencati sono tre dei parametri principali ai quali prestare attenzione; in ogni caso consigliamo sempre di confrontare le polizze autocarro per uso provato prendendo in considerazione anche i prodotti disponibili online. In questo caso un comparatore di assicurazioni è lo strumento più adatto per risparmiare tempo nella ricerca e trovare la polizza più conveniente.

Assicurazione autocarro per uso privato
Vota Questo Articolo


⇒ Preventivi Polizze Autocarro - Furgoni

ASSICURAZIONE AUTOCARRO / FURGONE
PREVENTIVO GRATIS
(Calcola anche senza targa)
  • Business continuity: autocarro sostitutivo in caso di incidente
  • Diaria giornaliera e un autista in caso di infortunio.
  • Carico / scarico: copertura danni causati a terzi durante carico e scarico.
  • Franchigia.
  • Stop&Go: puoi sospenderla e riattivarla gratis
  • Agevolazioni per mezzi d'epoca iscritti all'ASI o al FMI.


FINO A 35 QUINTALI
Assistenza in Chat e Telefono
In caso di inutilizzo puoi sospendere l'assicurazione e riattivarla gratuitamente direttamente online e via app in qualunque momento. Coperture previste:
  • Furto e incendio
  • Tutela danni da veicoli non assicurati
  • Assistenza Legale
  • Assistenza Stradale Estesa e Top
  • Infortuni del Conducente
  • Collisione animali selvatici
  • kasko e Minikasko
  • Attiva vandalici, atmosferici e cristalli
  • Protezione imprevisti

Hai dubbi? Facci una domanda!