Le assicurazioni per i veicoli commerciali

Nella guida che segue tutto ciò che è necessario sapere prima di assicurare un veicolo commerciale: dalla definizione agli aspetti da considerare per un reale risparmio.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


Definizione

I veicoli commerciali sono un categoria trasversale di veicoli, che indica i mezzi utilizzati per scopo professionale con la finalità di trasporto di persone o merci.

Alla categoria dei veicoli commerciali possono quindi appartenere autocarri di ogni dimensione e massa, anche se le tipologie di uso più comune sono i van, i furgoni ed i camion.

I veicoli commerciali sono pensati per un utilizzo esclusivamente professionale e per questo motivo devono essere assicurati come autocarri, di norma per un utilizzo conto terzi.

Coperture obbligatorie

Le assicurazioni per veicoli commerciali si compongono di una parte obbligatoria e di voci facoltative, che affronteremo in seguito.

Per quanto riguarda la copertura obbligatoria per legge, tutti i veicoli commerciali devono avere almeno l’assicurazione per la responsabilità civile. Sono invece facoltative le altre coperture, anche se in alcuni casi la sottoscrizione è vivamente consigliata.

Anche per la copertura di responsabilità civile sono di solito presenti più opzioni, che intervengono sui massimali per un eventuale responsabilità in caso di incidente. L’aumento dei massimali incide proporzionalmente sul prezzo, e la scelta deve essere quindi valutata con attenzione in funzione della determinazione del prezzo finale.

Coperture facoltative

Per coperture facoltative si intendono tutte le possibilità di assicurare un veicolo commerciale che vanno al di là della responsabilità civile.

Anche se non obbligatorie, ci sono coperture consigliate seconda dell’attività per la quale il furgone viene utilizzato. Tra le più comuni citiamo le coperture:

  • Furto e incendio
  • Cristalli
  • Atti vandalici
  • Merci
  • Merci speciali
  • Assistenza stradale

In particolare le assicurazioni per eventuale danno o smarrimento delle merci sono vivamente consigliate soprattutto nel caso di trasporto di merce di valore. In questi casi, se l’attività non è continuativa, è possibile valutare anche polizze aggiuntive temporanee, un prodotto proposto dalle stesse compagnie che si occupano di assicurazioni di veicoli commerciali e di cui ci occuperemo anche in seguito.

DA SAPERE – la massa dei veicoli commerciali. La massa dei veicoli commerciali è uno dei fattori che influenza in misura importante il prezzo finale della copertura. La disparità di massa dei diversi veicoli rende diffile parlare di un unico tipo di assicurazione o di fasce di prezzo. Si tenga presente che i veicoli commerciali sono a tutti gli effetti degli autocarri, e come tali sono soggetti a costi assicurativi tendenzialmente maggiori all’aumentare della massa a vuoto del veicolo.

Quanto costa una polizza per veicoli commerciali?

Il prezzo delle assicurazioni per veicoli commerciali è paragonabile più in generale a quello degli autocarri di pari massa, ma è difficile parlare con precisione di fasce di prezzo, in quanto, come abbiamo avuto modo di vedere sia in questa sia nelle altre guide riferite ai furgoni, il prezzo è determinato da una serie di variabili.

In primo luogo il prezzo può variare in base ai massimali scelti per la copertura di responsabilità civile, obbligatoria per legge.

In secondo luogo il presso delle polizze per questa categoria varia anche in base al tipo di assicurazione scelta, con differenze che possono diventare anche importanti a seconda che si scelga una polizza con durata limitata, chilometrica o con la presenza di una franchigia. Di queste tipologie di polizze tratteremo nei paragrafi che seguono.

Inoltre molto importanti per il prezzo finale della polizza sono le coperture cosiddette accessorie, cioè quelle non obbligatorie ma che possono rivelarsi utili in caso di sinistro. Di questa categoria abbiamo già parlato in precedenza; vi appartengono ad esempio le polizze per i danni al conducente o che assicurano le merci trasportate per danni o per furto. Sono incluse inoltre tutte le coperture che riguardano altri eventi, come i danni derivanti dal maltempo o le polizze furto ed incendio.

Come risparmiare

Come abbiamo avuto modo di spiegare nel paragrafo precedente, sono molti i fattori che influenzano il prezzo delle polizze per i veicoli commerciali. Per risparmiare, esistono alcuni accorgimenti molto utili ed efficaci, non solo per i veicoli commerciali ma più in generale per ogni tipologia di autocarro.

Valutare le esigenze assicurative

Prima di effettuare un preventivo, consigliamo sempre di avere molto chiare le reali esigenze di assicurazione del veicolo, in modo da non scegliere polizze che comprendono coperture non necessarie, che potrebbero far aumentare inutilmente i costi.

Non sempre però è possibile sapere in anticipo quali saranno le esigenze assicurative future; in questo caso consigliamo di non scegliere polizze troppo limitanti che potrebbero rilevarsi problematiche in caso di cambiamenti.

Il confronto

Il confronto è sempre la strategia più consigliata per individuare la polizza per veicoli commerciali più conveniente.

Sappiamo però che confrontar tra loro molti preventivi potrebbe essere un’operazione dispendiosa per il tempo necessario; a questo scopo sono state pensati i comparatori online, che consentono di confrontare tra loro diversi preventivi, in modo da individuare quello più conveniente per ogni attività lavorativa.

Franchigie, coperture temporanee e polizze chilometriche

Un’ultima strategia che consigliamo per risparmiare in maniera anche importante è quella di valutare alcune tipologie assicurative non sempre conosciute, come le polizze temporanee o chilometriche.

Le polizze temporanee sono consigliate per chi utilizza il proprio veicolo commerciale solo per determinati periodi dell’anno, ad esempio perché svolge un’attività stagionale, o per tutto l’anno ma con un alto numero di giorni di fermo. In questo caso valutare una polizza temporanea, da un giorno a qualche mese, potrebbe essere una soluzione per risparmiare.

Discorso analogo vale per chi utilizza spesso l’autocarro ma con una percorrenza chilometrica annua limitata; in questo caso una polizza chilometrica (valida cioè solo per un numero predeterminato di chilometri), potrebbe essere un’altra opzione per risparmiare.

Più conosciute ed utilizzate sono invece le polizze per veicoli commerciali con franchigia, che prevedono che il proprietario del veicolo si assuma in parte la spesa necessaria per risarcire il danno, a fronte di tariffe assicurative sensibilmente più basse rispetto ad una polizza standard. Anche in questo caso consigliamo sempre di dedicare un po’ di tempo alla scelta delle opzioni possibili, in modo da non effettuare scelte troppo penalizzanti per le proprie esigenze assicurative.

Le assicurazioni per i veicoli commerciali
Vota Questo Articolo


⇒ Preventivi Polizze Autocarro - Furgoni

ASSICURAZIONE AUTOCARRO / FURGONE
PREVENTIVO GRATIS
(Calcola anche senza targa)
  • Business continuity: autocarro sostitutivo in caso di incidente
  • Diaria giornaliera e un autista in caso di infortunio.
  • Carico / scarico: copertura danni causati a terzi durante carico e scarico.
  • Franchigia.
  • Stop&Go: puoi sospenderla e riattivarla gratis
  • Agevolazioni per mezzi d'epoca iscritti all'ASI o al FMI.


FINO A 35 QUINTALI
Assistenza in Chat e Telefono
In caso di inutilizzo puoi sospendere l'assicurazione e riattivarla gratuitamente direttamente online e via app in qualunque momento. Coperture previste:
  • Furto e incendio
  • Tutela danni da veicoli non assicurati
  • Assistenza Legale
  • Assistenza Stradale Estesa e Top
  • Infortuni del Conducente
  • Collisione animali selvatici
  • kasko e Minikasko
  • Attiva vandalici, atmosferici e cristalli
  • Protezione imprevisti

Hai dubbi? Facci una domanda!