Le assicurazioni per i veicoli industriali

Scopriamo, nella guida che segue, tutto quello che c’è da sapere prima di scegliere un’assicurazione per veicoli industriali, a partire dai veicoli inclusi in questa categoria.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


Definizione

I veicoli industriali sono autocarri la cui finalità di utilizzo è strettamente legata ad un utilizzo professionale. Sono quindi esclusi dalla categoria i veicoli commerciali e gli autocarri utilizzati per fini privati.

Sono considerati veicoli industriali anche i mezzi speciali, i mezzi d’opera, i veicoli agricoli e gli allestimenti speciali su veicoli standard. Si comprende come la categoria sia molto vasta e comprenda teoricamente ogni tipo di autocarro, anche se di norma la massa dei veicoli industriali è superiore ai 35 quintali; tuttavia esistono eccezioni, come ad esempio i rimorchi, che possono avere anche massa inferiore a questa soglia limite utilizzata a fini assicurativi.

Le coperture obbligatorie e facoltative

Come avviene per gli autocarri, per i furgoni e per i van, anche le assicurazioni per i veicoli industriali si compongono di un parte obbligatoria e di coperture accessorie o facoltative.

Secondo il codice della strada in vigore, è obbligatorio che un veicolo industriale sia assicurato almeno per la responsabilità civile nei confronti di terzi, mentre le altre coperture sono di solito non obbligatorie. Tra le coperture facoltative troviamo sia quelle riferite agli eventuali danni causati al veicolo stesso, come la rottura dei cristalli o il furto, sia quelle destinate alla protezione di terzi, come le persone o le merci trasportate nell’ambito dell’attività professionale svolta.

Ne consegue che il settore di attività è un aspetto molto importante per la determinazione del prezzo finale della polizza per i veicoli industriali, in quanto ad esso sono correlati maggiori o minori rischi.

Anche se non obbligatorie per legge, le coperture facoltative possono essere fortemente consigliate a seconda dell’uso a cui il veicolo industriale è destinato; non è raro quindi che i prodotti assicurativi siano composti da pacchetti di coperture pensate per le specifiche esigenze del settore o per la tipologia di veicolo in questione.

Il prezzo: come viene calcolato

Il prezzo delle assicurazioni per veicoli industriali è quanto di più variabile possa esistere nell’ambito delle assicurazioni per i veicoli, in quanto svariate sono le tipologie di autocarri incluse in questa categoria.

Il premio, come avviene in generale per gli autocarri (ne abbiamo parlato nella guida specifica presente sul sito), è influenzato per la parte di copertura obbligatoria dai massimali assicurativi scelti, mentre per quanto riguarda la parte non obbligatoria della polizza, maggiore è il numero di coperture accessorie sottoscritte e proporzionalmente maggiore sarà il prezzo finale.

Determinante per il prezzo finale della polizza è anche la tipologia di assicurazione scelta. Come spiegheremo nel paragrafo che segue, anche questo fattore inflienza il prezzo finale, con ampie differenze a seconda che si scelgano polizze con o senza franchigia o si decida di optare per una polizza chilometrica o temporanea.

Come risparmiare: consigli utili

Per risparmiare sulle polizze autocarro, consigliamo di seguire in primo luogo questi tre consigli:

  • Valutare le esigenze assicurative del veicolo
  • Chiedere il maggior numero di preventivi possibile
  • Confrontare tra loro i diversi preventivi

Il primo punto è fondamentale prima della richiesta del preventivo, in quanto solo conoscendo le reali esigenze assicurative è possibile scegliere il prodotto più adatto ad ogni attività specifica. In particolare consigliamo di valutare il numero di chilometri percorsi annualmente, gli eventuali periodi di fermo e l’entità dei sinistri occorsi nella storia del veicolo.

Eventuali periodi di fermo sono indispensabili per valutare l’opportunità di scegliere una polizza per veicoli industriali temporanea, che potrebbe far risparmiare rispetto ad una polizza annuale in caso di stop prolungati all’attività lavorativa.

Discorso analogo vale anche per i chilometri percorsi in un anno, che se poco variabili potrebbero far optare per una polizza chilometrica, che di norma consente un risparmio rispetto ad una a chilometri illimitati.

Dopo aver valutato con attenzione le esigenze assicurative, è possibile passare alla fase di richiesta dei preventivi, che possono essere effettuati tramite:

  • L’ufficio di una compagnia tradizionale
  • Un sito web
  • Un comparatore online

Tra le tre possibilità la più consigliata è quella di utilizzare un comparatore online, in quanto questo strumento permette di risparmiare tempo rispetto ai precedenti, poiché in pochi passaggi fornisce un numero più o meno elevato di polizze, che varia a seconda delle esigenze specifiche e della tipologia di veicolo industriale da assicurare.

Tuttavia è sempre possibile effettuare in autonomia la richiesta di un preventivo, sia utilizzando i siti delle compagnie assicurative, sia recandosi presso un ufficio fisico. In realtà è bene precisare che queste due modalità richiedono un investimento di tempo maggiore, che di solito spinge l’assicurato a fermarsi a pochi preventivi e di conseguenza a rischiare di perdere un eventuale possibilità di risparmio.

Inoltre l’utilizzo di un comparatore di assicurazioni per veicoli industriali online consente di conoscere anche prodotti di marchi meno noti, ma che ugualmente soddisfano tutte le esigenze in fatto di qualità del servizio e di prezzi applicati.

ATTENZIONE – assicurare i rimorchi. Anche i rimorchi rientrano tra i veicoli classificati come veicoli industriali. L’assicurazione del rimorchio, a prescindere da massa e portata, è sempre obbligatoria per ogni tipo di veicoli, anche se utilizzato a fini privati. Nel caso dei veicoli industriali oltre alla semplice polizza per il rimorchio potrebbe essere opportuno valutare anche un’assicurazione che copra da eventuali danni per i materiali trasportati.

A quale compagnia è meglio rivolgersi?

Non esiste una compagnia migliore al quale rivolgersi per assicurare un veicolo industriale. Infatti un prodotto assicurativo molto vantaggioso per un veicolo potrebbe non esserlo per veicoli con esigenze assicurative diverse. Ecco perché il confronto, anche tra le compagnie assicurative che operano online, è sempre la strategia consigliata per poter individuale il prodotto con il miglior rapporto qualità/prezzo in base alle esigenze assicurative specifiche.

Anche se piuttosto nuove per il mercato del nostro paese, si tenga infine presente che ai fini della sicurezza e dell’assistenza le compagnie che operano online sono del tutto equivalenti rispetto alle compagnie di tipo tradizionale, dalle quali differiscono solo per la modalità di adesione al prodotto assicurativo scelto.

Le assicurazioni per i veicoli industriali
Vota Questo Articolo


⇒ Preventivi Polizze Autocarro - Furgoni

ASSICURAZIONE AUTOCARRO / FURGONE
PREVENTIVO GRATIS
(Calcola anche senza targa)
  • Business continuity: autocarro sostitutivo in caso di incidente
  • Diaria giornaliera e un autista in caso di infortunio.
  • Carico / scarico: copertura danni causati a terzi durante carico e scarico.
  • Franchigia.
  • Stop&Go: puoi sospenderla e riattivarla gratis
  • Agevolazioni per mezzi d'epoca iscritti all'ASI o al FMI.


FINO A 35 QUINTALI
Assistenza in Chat e Telefono
In caso di inutilizzo puoi sospendere l'assicurazione e riattivarla gratuitamente direttamente online e via app in qualunque momento. Coperture previste:
  • Furto e incendio
  • Tutela danni da veicoli non assicurati
  • Assistenza Legale
  • Assistenza Stradale Estesa e Top
  • Infortuni del Conducente
  • Collisione animali selvatici
  • kasko e Minikasko
  • Attiva vandalici, atmosferici e cristalli
  • Protezione imprevisti

Hai dubbi? Facci una domanda!