Assicurazione autocarro per uso aziendale

Scopriamo cosa sono e come funzionano le assicurazioni autocarro per uso aziendale, analizzandone le differenze rispetto all’uso privato e scoprendo le possibilità di utilizzo del veicolo.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


Cos’è l’uso aziendale di un autocarro

Per uso aziendale di un autocarro si intende l’utilizzo legato al settore di attività nella quale opera l’azienda o il professionista intestatario. Di solito l’uso aziendale o professionale di un autocarro è quello più comune, tuttavia esistono anche altre modalità d’uso, come abbiamo spiegato ad esempio nella guida relativa alle assicurazioni autocarro per uso privato.

La definizione di uso aziendale è comunque piuttosto relativa, in quanto la copertura assicurativa potrebbe essere soggetta limitazioni d’suo più specifiche, come vedremo nei paragrafi che seguono. Precisiamo però fin da ora che la destinazione d’uso di un autocarro è fondamentale ai fini assicurativi, in quanto l’utilizzo del veicolo per scopi diversi da quelli per i quali è stato immatricolato potrebbe compromettere la validità della copertura.

L’uso terzi e altre tipologie d’uso

Una tipologia particolare di utilizzo aziendale di un autocarro è quella relativa al cosiddetto uso di terzi. Questo tipo di destinazione d’uso identifica gli autocarri che possono essere utilizzati anche da persone diverse dagli addetti dell’impresa o per il trasporto di merci di altre persone. Il caso più esemplificativo è quello dei furgoni utilizzati dai corrieri per la consegna delle merci, che necessariamente sono di proprietà di altre persone.

Esistono infine altre tipologie di uso, come l’uso promiscuo, categoria che in realtà è sempre più marginale in quanto non viene più attribuita da diversi anni e contraddistingue quindi solo alcuni autocarri ormai datata ma ancora circolanti.

COME FARE- come conoscere la destinazione d’uso di un autocarro. Per evitare di cadere in errori assicurativi è bene conoscere la destinazione d’uso per la quale è stato immatricolato l’autocarro. Se non ne siete a conoscenza, potete fare un controllo molto semplice. Prendere il libretto di circolazione dell’autocarro e verificate la voce J.1. Questa voce riporta la destinazione d’uso, che nella maggior parte dei casi sarà privato o uso terzi.

Caratteristiche dell’assicurazione autocarro uso professionale

L’assicurazione autocarro per uso professionale è una tipologia di assicurazione autocarro molto diffusa. Come tutte le assicurazioni autocarri, comprende la responsabilità civile per danni a terzi, obbligatoria per legge. Oltre alle coperture di legge, possono essere presenti una o più coperture accessorie, non obbligatorie ma più o meno consigliate a seconda del settore professionale di utilizzo del veicolo.

Un esempio tipico di copertura accessoria è quella relativa alla protezione delle merci non di proprietà trasportate, consigliata di solito per chi effettua consegne conto terzi. Un’altra tipologia di copertura accessoria piuttosto frequente è quella relativa alle persone trasportate, consigliata ad esempio per i mezzi aziendali adibiti anche saltuariamente al trasporto degli addetti alle lavorazioni.

Le assicurazioni autocarro ad uso professionale sono di frequente soggette a limitazioni, che vincolano ad esempio l’uso del veicolo ai giorni, agli orari di lavoro e all’utilizzo esclusivo da parte dei dipendenti o dei proprietari dell’attività. Tuttavia questo tipo di limitazioni è piuttosto variabile in base al prodotto scelto. Non è infatti raro che le esigenze produttive rendano necessario l’utilizzo dei veicoli anche nei giorni festivi o in orari diversi da quelli tipici dell’attività svolta; per questo motivo le polizze assicurative molto spesso estendono gli orari di utilizzo o tendono a limitare i vincoli temporali di utilizzo dei veicoli assicurati.

Un’ulteriore caratteristica che riguarda le assicurazioni autocarro ad uso aziendale, è il prezzo di norma inferiore rispetto alle assicurazione degli autocarri per uso privato (di cui abbiamo parlato nella scheda presente sul sito). Infatti le assicurazioni aziendali hanno spesso un prezzo inferiore, fattore che in passato ha spinto diversi assicurati a sottoscrivere polizze aziendali per autocarri ad uso privato, pratica però non consentita dalle leggi in vigore.

Cosa succede se si assicura un veicolo per un uso diverso da quello riportato sul libretto?

Nel caso si assicuri un veicolo per un uso diverso da quello riportato sul libretto di circolazione, le conseguenze potrebbero essere anche gravi. Infatti in caso di incidente l’assicurazione potrebbe non coprire i danni causati o rispondere per quelli subiti, in quanto formalmente il veicolo è stato utilizzato per uno scopo diverso da quello dichiarato. I vincoli di utilizzo andrebbero sempre verificati al momento della sottoscrizione, anche in caso di corrispondenza tra destinazione d’uso e assicurazione, per non incorrere involontariamente in comportamenti o utilizzi non consentiti.

Come confrontare i preventivi delle polizze autocarro per uso aziendale

Come per tutti i prodotti assicurativi, consigliamo di utilizzare un comparatore online per ottenere un maggior numero di preventivi e poter quindi confrontare tra loro un buon numero di assicurazioni. In alternativa è comunque possibile rivolgersi direttamente alle compagnie assicurative, sia online sia tradizionali, e confrontare poi in autonomia i preventivi ottenuti.

Una volta ottenuti i preventivi, ecco quali sono i principali aspetti dell’assicurazione a cui prestare attenzione.
Massimali: sono parametri da non trascurare, soprattutto per i mezzi di massa maggiore che potenzialmente potrebbero fare danni più importanti in caso di incidente. Sono uno dei parametri che maggiormente incide sul prezzo finale della polizza.
Franchigie: la presenza di una o più franchigie di solito concorre a determinare un prezzo più basso della polizza. In questo caso è però consigliato di non sottoscrivere franchigie dal valore troppo elevato rispetto alle effettive possibilità di spesa in caso di imprevisto.
Coperture accessorie: le coperture accessorie sono un fattore determinante per una polizza autocarro. Anche se non obbligatorie, è consigliato sottoscrivere quelle specifiche per il tipo di attività svolta, come ad esempio quelle relative alle merci trasportate o per i danni durante le fasi di carico o scarico del veicolo.
Limitazioni d’uso: le limitazioni d’uso potrebbero fare la differenza tra un prodotto assicurativo ed un altro. Verificate sempre che il tipo di utilizzo che si intende fare dell’autocarro sia ampiamente compreso tra le possibilità coperte dall’assicurazione.
Numero di incidenti: alcune compagnie fissano un limite di incidenti risarcibili durante il periodo di copertura. In questo caso la storia assicurativa del veicolo è il mezzo più utile per valutare la probabilità di un incidente e quindi l’adeguatezza della polizza.

Assicurazione autocarro per uso aziendale
Vota Questo Articolo


⇒ Preventivi Polizze Autocarro - Furgoni

ASSICURAZIONE AUTOCARRO / FURGONE
PREVENTIVO GRATIS
(Calcola anche senza targa)
  • Business continuity: autocarro sostitutivo in caso di incidente
  • Diaria giornaliera e un autista in caso di infortunio.
  • Carico / scarico: copertura danni causati a terzi durante carico e scarico.
  • Franchigia.
  • Stop&Go: puoi sospenderla e riattivarla gratis
  • Agevolazioni per mezzi d'epoca iscritti all'ASI o al FMI.


FINO A 35 QUINTALI
Assistenza in Chat e Telefono
In caso di inutilizzo puoi sospendere l'assicurazione e riattivarla gratuitamente direttamente online e via app in qualunque momento. Coperture previste:
  • Furto e incendio
  • Tutela danni da veicoli non assicurati
  • Assistenza Legale
  • Assistenza Stradale Estesa e Top
  • Infortuni del Conducente
  • Collisione animali selvatici
  • kasko e Minikasko
  • Attiva vandalici, atmosferici e cristalli
  • Protezione imprevisti

Hai dubbi? Facci una domanda!