Preventivo assicurazione moto: come richiederlo?

Fermarsi alla prima offerta assicurativa non è mai la scelta più conveniente per un’assicurazione moto, anche di fronte a sconti o promozioni speciali. Il nostro consiglio è piuttosto quello di valutare sempre almeno due o più preventivi. Nelle righe che seguono vi aiuteremo quindi scoprire tutto ciò che è bene sapere su i preventivi per polizze moto, con particolare attenzione alle polizze online.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


A chi richiedere un preventivo

La procedura di richiesta di un preventivo non è molti diversa sia che si richieda un preventivo online sia che si preferisca effettuarlo presso gli uffici fisici delle compagnie assicurative.

Nella richiesta di un preventivo per l’assicurazione moto, il contraente ha tre opzioni: rivolgersi ad una compagnia tradizionale, richiedere un preventivo online sui siti delle compagnie o utilizzare un comparatore. Tra le tre possibilità quella che consigliamo maggiormente è la terza, in quanto in questo modo si ha l’opportunità di confrontare tra loro più preventivi, tra l’altro senza la necessità di dover inserire più volte i dati relativi alla moto, come invece avverrebbe con le richieste sui siti delle compagnie assicurative, con un effettivo risparmio in ordine di tempo.

Quali sono i documenti necessari per un preventivo per l’assicurazione moto?

La richiesta di un preventivo per l’assicurazione moto è molto semplice e richiede pochissimi dati per essere portata a termine. Consigliamo di avere a portata di mano una copia del libretto di circolazione, che riporta tutte le caratteristiche del mezzo.

Tuttavia non sempre questo documento potrebbe essere disponibile, perché ad esempio la moto potrebbe non essere ancora stata acquistata o si potrebbe essere in attesa del passaggio. Un altro elemento molto importante per il calcolo del preventivo è quindi la targa, che permette di risparmiare tempo nell’inserimento dei dati.

Tuttavia anche richiedere un preventivo per assicurazione moto senza targa è possibile: in questo caso sarà però necessario conoscere i dati della moto, come marca, modello e data di immatricolazione, ma la procedura di richiesta sarà leggermente più lenta.

Il preventivo

Analizziamo ora le fasi che porteranno al calcolo del preventivo, con i relativi dati richiesti. Questa descrizione potrebbe far pensare che la richiesta di un preventivo per l’assicurazione moto sia una procedura lunga, ma in realtà compilare i campi richiesti non richiede più di alcuni minuti. Si tenga inoltre presente che più i dati sono corrispondenti al vero e più realistici saranno i preventivi ottenuti.

Fase 1: i dati anagrafici

I dati anagrafici del contraente sono i primi dati richiesti in qualsiasi preventivo assicurativo. Questi dati non sono però strettamente rilevanti al fine di determinare il premio finale e di conseguenza possono essere richiesti anche prima della conclusione del preventivo. A seconda della compagnia o del preventivatore, possono essere richiesti più o meno dati, come ad esempio la professione svolta dal contraente.

Fase 2: la targa della moto

Come abbiamo avuto modo di spiegare alcune righe fa, essere a conoscenza della targa della moto è vantaggioso, in quanto il database del sito potrebbe contenere i dati principali che riguardano il veicolo, che di conseguenza vengono compilati in automatico. Tuttavia non conoscere la targa non esclude dalla possibilità di portare a termine il preventivo per l’assicurazione moto.

Fase 3: ricovero, uso e chilometri annui

Tra le informazioni richieste per il calcolo dell’assicurazione moto sono presenti anche ulteriori parametri, come il ricovero, l’utilizzo e i chilometri annuali percorsi.

I dati sull’utilizzo della moto fanno riferimento al fatto che la moto possa essere utilizzata sia per il tempo libero che per gli spostamenti casa/lavoro; in questo secondo caso si presuppone che l’utilizzo sia più frequente, e che di conseguenza possano aumentare i rischi connessi all’utilizzo della moto stessa.

Anche il ricovero notturno è importante ai fini del calcolo del preventivo per l’assicurazione moto, in quanto la mancanza di custodia in un luogo sicuro potrebbe comportare maggior rischio di furti o danneggiamenti. Questo parametro è rilevante soprattutto nel caso in cui si sottoscriva una polizza kasko o con furto e incendio, mentre risulta meno significativo negli altri casi.

Anche il chilometraggio annuo o nel periodo assicurativo è rilevante, in quanto nel caso si rientri in particolare percorrenze, potrebbero essere proposte anche le polizze chilometriche a consumo, vantaggiose per chi utilizza la moto con una percorrenza non elevata o solo in determinati periodi dell’anno.

Nel caso in cui non si sitai assicurando la prima moto in assoluto, consigliamo quindi di valutare la percorrenza annua precedente, in modo da avere a disposizione un dato veritiero, utile nella ricerca di un preventivo moto online o tradizionale davvero vantaggioso.

Fase 4: conducenti e esperienza di guida

Oltre ai dati che abbiamo indicato in precedenza, nel calcolo del preventivo moto possono essere richieste anche informazioni in merito ai conducenti abituali del mezzo. In particolare sono rilevanti l’età, la professione e l’anno di rilascio della patente di guida specifica per la moto. Di norma la giovane età o essere neopatentati influisce in maniera anche importante sull’importo finale della polizza moto.

Come avviene anche per altri tipi i veicoli, in caso di utilizzo esclusivo da parte di un solo conducente è possibile scegliere l’opzione di guida esclusiva, che di solito concorre a diminuire l’importo del premio assicurativo, pur limitando le possibilità di guida della moto da parte di terze persone.

Preventivi e garanzie accessorie

Fino ad ora abbiamo fatto riferimento ad un calcolo di preventivo per l’assicurazione della moto di tipologia standard. Tuttavia un aspetto molto rilevante nel calcolo dell’importo del preventivo moto riguarda le cosiddette coperture accessorie, cioè le garanzie assicurative non obbligatorie per legge. Le opzioni offerte dalle diverse compagnie assicurative sono davvero molte, ma sempre molto intuitive per il contraente. Citiamo a titolo di esempio la polizza furto e incendio, la copertura per i danni al conducente o l’assicurazione del passeggero.

Consigliamo sempre di valutare le opzioni utili considerando le proprie abitudini di guida, tenendo sempre presente quali potrebbero essere i possibili rischi ed i costi aggiuntivi nel caso in cui si decida di non sottoscrivere le coperture aggiuntive e si incorra in un incidente o in un imprevisto.

Preventivo assicurazione moto: come richiederlo?
5 (100%) 1 vote


⇒ Preventivi Assicurazioni Moto

Ultimo aggiornamento: 15/11/2018

ASSICURAZIONE MOTO
PREVENTIVO GRATIS
  • Stop&Go: puoi sospenderla e riattivarla gratis
  • APP Genertel
  • Minikasko e Minikasko abbigliamento


ASSICURAZIONE ONLINE SICURA
Assistenza in Chat e Telefono
In caso di inutilizzo della tua moto puoi sospendere l'assicurazione e riattivarla gratuitamente direttamente online e via app in qualunque momento. Coperture previste:
  • Furto e incendio
  • Tutela danni da veicoli non assicurati
  • Assistenza Legale
  • Assistenza Stradale Estesa e Top
  • Infortuni del Conducente
  • Collisione animali selvatici
  • Minikasko
  • Minikasko Abbigliamento
  • Protezione imprevisti
Scegli tra 3 opzioni:
  • Tutti i guidatori
  • Conducenti con età maggiore di..
  • Fino a 4 guidatori


ASSICURAZIONE PERSONALZZABILE
Sconto 25% sul secondo veicolo assicurato
Coperture di Conte Moto:
  • Rinuncia alla Rivalsa: con 5,00 € l’anno la Compagnia non potrà rivalersi su di te (es. se causi incidente in stato di ebrezza la compagnia potrrebbe rivalersi su di te).
  • Infortuni del Conducente
  • Tutela Legale e Protezione Punti Patente: avvocati esperti ti assisteranno nelle controversie
  • Assistenza Stradale
  • Incendio e Furto
  • kasko

Hai dubbi? Facci una domanda!