Come si riscatta una polizza vita

Riscattare una polizza vita è un’operazione necessaria per chi desidera utilizzare in parte o totalmente il capitale accumulato tramite una polizza. Scopriamo come procedere per richiedere il rimborso, i casi di esclusione dal riscatto e le possibilità del riscatto parziale.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


Cos’è il riscatto

Il riscatto di una polizza sulla vita è la richiesta di ottenere in parte o totalmente il capitale accumulato e gli eventuali interessi accantonati durante il periodo di validità della polizza.

Il riscatto è richiesto di solito al verificarsi dell’evento per il quale ci si è assicurati, al termine del periodo di validità della polizza o anticipatamente. Tratteremo quest’ultimo caso in un paragrafo successivo, poiché necessita di alcune precisazioni.

Come richiederlo

Riscattare una polizza vita non è un’operazione complessa. Ecco come fare passo per passo.
• In primo luogo è consigliato verificare sul sito della compagnia se è stato predisposto un modulo apposito. Se è presente, dopo aver compilato il modulo con i dati richiesti, è necessario inviarlo all’indirizzo di posta elettronica o al recapito fisico riportato sul sito.
• Se non è presente un modulo, il contraente o il beneficiario della polizza deve inviare una lettera alla compagnia assicuratrice, possibilmente con raccomandata A.R., con la richiesta esplicita di riscatto. La raccomandata deve contenere i dati anagrafici del richiedente, i dati della polizza (numero di contratto e data di stipula) e le modalità di restituzione (ad esempio su conto corrente bancario, con nome dell’intestatario e IBAN).
• A questo punto è necessario attendere la risposta della compagnia assicuratrice, che entro un periodo di massimo trenta giorni risponde con l’assenso o il diniego al riconoscimento del riscatto.
• In caso di rifiuto la compagnia deve presentare la motivazione e a questo punto il richiedente può procedere con un’ulteriore richiesta, se si verificano le condizioni per la stessa.

Il riscatto parziale

Oltre al riscatto dell’intera somma accumulata, in alcuni casi è possibile richiedere anche il riscatto parziale, cioè solo parte della somma accumulata come capitale ed interesse. Le possibilità di richiesta in merito sono regolate dal contratto stipulato, e per questo è necessario consultare i dettagli della polizza vita per conoscere modalità e possibilità di richiesta di riscatto.

Il riscatto anticipato e le penali

Quanto detto in precedenza corrisponde alla procedura standard per il riscatto un’assicurazione sulla vita, al termine di validità della stessa o al verificarsi dell’evento (ad esempio il decesso del sottoscrittore in una polizza caso morte).

Tuttavia non è rara la necessità di richiedere in anticipo il riscatto del capitale accumulato, anche parzialmente.

In questo caso è bene verificare innanzitutto le condizioni previste per il riscatto anticipato, riportate sul contratto della polizza stessa. Qualora non si fosse più in possesso di copia del contratto, è possibile richiederne una copia alla compagnia di assicurazioni, o eventualmente chiedere direttamente le modalità per il riscatto.

Una volta ricevuto il contratto è opportuno verificare le condizioni di riscatto nel dettaglio, con particolare attenzione alle penali previste in caso di estinzione anticipata. La penale può essere espressa in percentuale sul totale del montante accumulato, ma potrebbe anche essere prevista una penale per ogni anno di anticipo sulla scadenza della polizza.

Alcuni prodotti assicurativi non consentono del tutto il riscatto anticipato o lo consentono solo dopo un periodo di tempo dalla sottoscrizione. Solitamente questo lasso di tempo è pari a tre anni, ma ogni prodotto assicurativo può rappresentare un caso a sé stante.

Conviene riscattare una polizza vita?

Il riscatto di una polizza vita, soprattutto se anticipato, può essere dettato da una necessità. Tuttavia sarebbe consigliato valutare con attenzione questa possibilità, e in caso di scarsa convenienza, provare a considerare prima altre opzioni.

Per valutare la convenienza del riscatto anticipato molto importante è la penale applicata alla somma accumulata, che in alcuni casi potrebbe essere anche superiore agli interessi maturati. In questo caso si vanificherebbe il guadagno ottenuto nel corso degli anni, con lo svantaggio di aver immobilizzato una somma utilizzabile per altri scopi.

Un caso da valutare con estrema attenzione è quello di applicazione di una penale per ogni anno residuo di scadenza della polizza, in quanto in questo caso anche il capitale potrebbe essere intaccato. Facciamo un esempio per capire meglio.

Supponiamo di aver sottoscritto una polizza vita che prevede il pagamento di un premio annuo di 1.000 euro. La durata della polizza è pari a 10 anni e l’estinzione anticipata prevede una penale del 2% annuo. Supponiamo di richiedere l’estinzione al quinto anno. Il capitale accumulato è pari a 1.000 x 5 cioè 5.000 euro. La penale è pari al 2% x 5, cioè il 10%. La somma riscattabile sarà quindi di 5000 – 500, cioè 4.500 euro.

L’esempio fatto non tiene conto degli interessi annui eventualmente maturati, che concorrono a determinare il capitale e delle eventuali spese, ma serve solo a far comprendere come la penale potrebbe incidere in maniera significativa sulla cifra riscattabile.

DA SAPERE – prima della sottoscrizione. Le modalità e le possibilità di riscatto costituiscono un aspetto importante delle polizza vita e per questo andrebbero valutate con attenzione prima della sottoscrizione della polizza.

Riscatto negato: i motivi

Abbiamo detto in precedenza che la richiesta di riscatto di un’assicurazione sulla vita deve essere sottoposta alla compagnia assicurativa che ha emesso la polizza, che può anche negare la richiesta di riscatto.

Ogni rifiuto deve essere però motivato accuratamente. Ecco quali sono le principali cause di rifiuto nelle quali si potrebbe incorrere:
• Richiesta prossima al periodo di sottoscrizione: la richiesta di riscatto è stata effettuata prima che sia trascorso il periodo minimo di sottoscrizione della polizza, di solito pari a tre anni.
• La polizza non prevede possibilità di riscatto anticipato: alcuni tipi di polizza vita, come ad esempio alcune polizze unit linked o index linked, non prevedono la possibilità di riscatto anticipato, in nessun caso.
• La somma richiesta è superiore a quella effettivamente accumulata: il montante accumulato potrebbe essere inferiore a quanto versato, soprattutto per alcuni tipi di polizze vita collegate a prodotti di tipo finanziario.

Ulteriori motivazioni potrebbero essere addotte dalla compagnia: in caso di dubbio si consiglia sempre di rivolgersi al servizio clienti per chiedere spiegazioni dettagliate in merito.

Come si riscatta una polizza vita
Vota Questo Articolo


⇒ Preventivi Polizze Vita

Ultimo aggiornamento: 15/11/2018

ASSICURAZIONE VITA
PREVENTIVO GRATIS
La prima assicurazione sulla vita che oltre ai tuoi cari, protegge anche te!
Garanzie:
  • Decesso
  • Invalidità Totale e Permanente


DA 8 EUR AL MESE
Sconto 10% con il "Care Program"
Non sempre nella vita si possono prevedere gli eventi negativi. In caso di eventi gravi quali ad esempio la morte prematura o l'invalidità totale e permanente, se generi la maggior parte del reddito, puoi assicurare ai tuoi cari un capitale per:
  • poter mantenere lo stesso tenore di vita;
  • far fronte a varie spese come per esempio un mutuo residuo;
  • garantire ai tuoi figli un futuro sicuro
- Pagamento: Mensile, semestrale, annuale - Età massima contraente: 80 anni - Capitale da assicurare: da 50.000€ a 2.000.000€
Mettiti in contatto gratis e senza impegno con esperti della tua zona


CALCOLA GRATIS E SENZA IMPEGNO

Hai dubbi? Facci una domanda!