Assicurazione autocarro: come funziona?

Scopriamo con questa guida come funziona un’assicurazione per autocarro, analizzandone le caratteristiche principali e gli elementi che concorrono a determinare il premio assicurativo.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


Cosa si intende per autocarro?

Partiamo quindi dalla definizione di autocarro: ai fini assicurativi un autocarro è un veicolo con massa inferiore ai 35 quintali. Rientrano in questa categoria tutti gli autocarri destinati al trasporto di cose o di persone, senza limitazioni di portata o per tipologia di veicolo.

Ne consegue che la categoria degli autocarri comprende anche veicoli molto diversi tra loro, come ad esempio i veicoli commerciali, ma anche alcune tipologie di fuoristrada o di SUV.

Gli autocarri si differenziano quindi rispetto ai camion, con i quali vengono identificati i veicoli di massa superiore ai 35 quintali.

L’assicurazione: caratteristiche principali

L’assicurazione per gli autocarri obbligatoria per legge comprende le coperture per la responsabilità civile, alla stregua di quanto avviene anche per le auto o i motocicli.

Il premio richiesto per la polizza di un autocarro è però variabile non solo in base ai massimali di responsabilità civile, ma varia anche in funzione della massa del veicolo. Infatti per gli autocarri non è determinante la cilindrata, quanto appunto questa caratteristica. Di solito a massa maggiore corrisponde un premio assicurativo proporzionalmente maggiore, in quanto maggiore è la massa e maggiore è il potenziale di danno che il veicolo potrebbe causare.

Oltre a questi due aspetti, le polizze per autocarri presentano anche una serie di aspetti variabili, che contribuiscono a creare l’enorme differenza di caratteristiche e prezzi che contraddistingue il panorama delle assicurazioni per autocarri.

Gli elementi variabili della polizza

Tra gli elementi variabili più comuni sono presenti le coperture accessorie, cioè tutte quelle coperture assicurative non obbligatorie per legge, ma che possono rivelarsi molto utili in caso di sinistro. Un esempio tipico è quella relativa alle merci traportate, ma rientrano in questa categoria anche polizze aggiuntive come la kasko, la copertura cristalli o l’assicurazione contro i danni causati da grandine e intemperie.

Un’altra caratteristica variabile nelle assicurazioni autocarro riguarda la presenza o meno di una franchigia, cioè di una soglia di danno al di sotto del quale il pagamento è a carico dell’assicurato. Come abbiamo avuto modo di vedere nella scheda relativa, alla quale rimandiamo, esistono due tipologie di franchigia, quella relativa e quella assoluta.

La presenza di servizi accessori come l’assistenza stradale è un’altra delle variabili più comuni per le assicurazioni autocarro. Trattandosi di veicoli di elevata massa, il costo per l’assistenza è di solito maggiore rispetto a quello al quale si è abituati per le autovetture; tuttavia la scelta di questo servizio aggiuntivo potrebbe rivelarsi indispensabile, soprattutto per i veicoli più datati, sottoporti a forte usura o che viaggiano con percorrenze chilometriche molto elevate.

Tra i servizi aggiuntivi più presenti nei preventivi per le polizze autocarro online e tradizionali, citiamo infine l’assistenza legale, un servizio molto utile in caso di incidente, soprattutto se con il coinvolgimento di più veicoli o persone.

Riassumendo ecco quindi nella tabella che segue le caratteristiche fisse e variabili più comuni per le polizze assicurative.

Caratteristiche principali Elementi variabili
copertura RC, massimali coperture accessorie, franchigie, servizi aggiuntivi

La durata della copertura: le assicurazioni temporanee

Una delle caratteristiche delle polizze per autocarro riguarda la durata delle stesse. Anche se la tipologia più comune rimane probabilmente quella della copertura di durata annuale, si sta diffondendo anche per gli autocarri la tipologia delle assicurazioni di durata inferiore, mutuate dal mondo delle assicurazioni moto e auto.

Se per queste due categorie la necessità di un’assicurazione temporanea è però legata soprattutto all’uso stagionale dei mezzi (come tipicamente avviene per i motocicli), per gli autocarri possono essere diverse le motivazioni che inducono a scegliere un’assicurazione temporanea al posto di una di durata standard.

Questo tipo di assicurazioni sono infatti convenienti nel caso in cui non si utilizzi con continuità l’autocarro, ma il suo utilizzo sia concentrato in un periodo determinato, che può variare da un giorno a più mesi. Un esempio tipico di applicazione è quello relativo ai mezzi legati a lavorazioni particolari, che magari non vengono utilizzati per periodi anche prolungati.

I diversi tipi di assicurazioni temporanee

Non esiste un solo tipo di assicurazione temporanea per autocarro. La durata della copertura assicurativa può infatti variare da un minimo di 24 ore a periodi più prolungati, di solito fino a sei mesi. Tuttavia non è detto che ogni compagnia assicurativa presenti tutte le opzioni di durata temporale. Per questo ancora una volta il confronto anche online tra più compagnie e preventivi è la modalità più consigliata per individuare la polizza più conveniente per le esigenze specifiche di utilizzo dell’autocarro.

Per saperne di più sulle assicurazioni temporanee, così come sulle altre caratteristiche che stiamo trattando nella guida, consigliamo di fare riferimento alle schede specifiche presenti sul sito.

ATTENZIONE – Le assicurazioni online sono affidabili? Quando si tratta di assicurazioni per autocarri, una delle domande che viene poste più spesso riguarda l’affidabilità delle compagnie online. Le assicurazioni online che operano in Italia, regolarmente autorizzate dall’IVASS, garantiscono la stessa affidabilità delle compagnie tradizionali e per questo motivo una polizza online equivale in tutto e per tutto ad una polizza standard. Talvolta poi sono le stesse compagnie tradizionali a proporre con marchi diversi anche prodotti online. In caso di sinistro o di problemi nulla cambia anche per quanto riguarda l’assistenza: semplicemente non sarà necessario rivolgersi ad un ufficio fisico, ma al servizio clienti della compagnia assicurativa online.

Il caso particolare degli autocarri storici

Un ultimo aspetto del funzionamento delle assicurazioni per autocarri riguarda i veicoli storici. Ci siamo occupati di questo caso specifico nella guida dedicata (alla quale rimandiamo per un approfondimento). In questa sede ricordiamo però che questo tipo di assicurazione è riservata ai veicoli di almeno vent’anni di età. Caratteristiche peculiari delle assicurazioni storiche sono un prezzo di solito inferiore rispetto ad una polizza standard e la possibilità di limitazioni all’utilizzo del veicolo, per il quale di solito non è consentito l’uso ai fini professionali (se non legati allo specifico ambito dei veicoli d’epoca o storici).

Assicurazione autocarro: come funziona?
5 (100%) 2 votes


⇒ Preventivi Polizze Autocarro - Furgoni

ASSICURAZIONE AUTOCARRO / FURGONE
PREVENTIVO GRATIS
(Calcola anche senza targa)
  • Business continuity: autocarro sostitutivo in caso di incidente
  • Diaria giornaliera e un autista in caso di infortunio.
  • Carico / scarico: copertura danni causati a terzi durante carico e scarico.
  • Franchigia.
  • Stop&Go: puoi sospenderla e riattivarla gratis
  • Agevolazioni per mezzi d'epoca iscritti all'ASI o al FMI.


FINO A 35 QUINTALI
Assistenza in Chat e Telefono
In caso di inutilizzo puoi sospendere l'assicurazione e riattivarla gratuitamente direttamente online e via app in qualunque momento. Coperture previste:
  • Furto e incendio
  • Tutela danni da veicoli non assicurati
  • Assistenza Legale
  • Assistenza Stradale Estesa e Top
  • Infortuni del Conducente
  • Collisione animali selvatici
  • kasko e Minikasko
  • Attiva vandalici, atmosferici e cristalli
  • Protezione imprevisti

Hai dubbi? Facci una domanda!