Le assicurazioni per auto d’epoca

Scopriamo cosa è importante sapere in merito alle polizze per auto d’epoca, a partire dalle caratteristiche di questo tipo di prodotti fino alla ricerca della migliore assicurazione.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


Quando un’auto è considerata d’epoca

Ricordiamo innanzitutto che per essere considerata d’epoca un’auto deve avere compiuto almeno vent’anni dalla prima immatricolazione. Questa regola vale per qualsiasi auto, a prescindere da marca, modello e pregio storico della stessa.

Secondo questo principio possono quindi essere considerata d’epoca anche le semplici utilitarie che normalmente considereremmo solo datate; tuttavia alcune distinzioni potrebbero essere applicate ai fini assicurativi, come vedremo in seguito.

Auto d’epoca e codice della strada

Per il codice della strada attualmente in vigore, possono circolare sulle strade pubbliche tutti i veicoli a motore dotati di targa e di certificato di assicurazione. La copertura assicurativa deve comprendere almeno l’RC auto, cioè la responsabilità civile, che consente il risarcimento dei danni n caso di incidente con colpa.

Le auto d’epoca sono esentate dal possesso dell’assicurazione solo nel caso in cui non circolino su strada, nemmeno per tratti brevi o brevissimi. In questo caso esse devono però essere sempre trasportate tramite altri veicoli e custodite o parcheggiate in luoghi privati.

Caratteristiche delle assicurazioni d’epoca per auto

Una polizza per auto storica non è differente rispetto a quella per un’auto standard, almeno in linea teorica. Anche le assicurazioni per auto storiche si compongono infatti di tre sezioni, e cioè:

  1. RC auto
  2. Garanzie accessorie
  3. Servizi assicurativi

DA SAPERE – le auto d’epoca possono sempre circolare su strada? Le auto storiche sono veicoli a motore a tutti gli effetti e quindi possono circolare sulle strade pubbliche, a patto che siano in regola con il codice della strada e quindi in particolare siano dotate di targa e di copertura assicurativa. Eventuali limitazioni alla circolazione per alcuni tipi di veicoli (ad esempio quelli con motori più inquinanti) possono però riguardare anche le auto storiche, ma ogni ordinanza in merito deve essere considerata singolarmente.

Come detto l’unica parte obbligatoria è quella costituta dall’RC auto, che può differenziarsi da una compagnia all’altra per la presenza di massimali diversi. Di solito le compagnia propongono la scelta tra due o più fasce di massimali.

Le garanzie accessorie sono quelle non obbligatorie per legge, anche se consigliate; ci riferiamo ad esempio alla polizza furto e incendio, consigliata soprattutto per i veicoli storici di pregio. In questo caso il valore dell’auto è determinante per l’individuazione del premio che potrebbe rivelarsi piuttosto costoso soprattutto in presenza di auto rare o di altissimo valore.

Per servizi assicurativi intendiamo invece tutti i servizi complementari alla polizza per auto d’epoca, ma diversi dalle coperture assicurative stesse. Citiamo ad esempio il soccorso stradale, consigliato soprattutto per chi utilizza la propria auto storica sulle lunghe percorrenze.

Caratteristiche specifiche delle assicurazioni per auto storiche

Oltre a quelle citate, le polizze pensate appositamente per le auto storiche possono presentare caratteristiche peculiari, come ad esempio la possibilità di ottenere uno sconto nel caso in cui si utilizzi l’auto solo saltuariamente o ina alcuni periodi dell’anno. Alcune compagnie propongono polizze scontate per chi utilizza l’auto storica per meno di sei mesi, o ancora per percorrenze limitate che variano da prodotto a prodotto.

Un’altra caratteristica tipica delle polizze per veicoli storici è quella relativa alla presenza di più auto storiche. Si tratta delle cosiddette polizze cumulative che consentono di assicurare più veicoli tramite lo stesso prodotto assicurativo, con uno sconto notevole rispetto alla sottoscrizione delle singole polizze.

Le assicurazioni per auto d’epoca prevedono spesso alcune limitazioni all’utilizzo o ancora che l’auto presenti caratteristiche specifiche per poter essere identificata come d’epoca. A questo scopo talvolta può essere richiesta l’iscrizione ai registri automobilistici delle auto storiche.

Molto spesso sono le stesse associazioni che rappresentano i possessori di auto storiche a stipulare convenzioni riservate ai propri soci; di solito le tariffe sono riservate e non rientrano quindi nell’offerta commerciale generica.

Meglio un’assicurazione standard o specifica?

La scelta di una polizza specifica per auto d’epoca è una possibilità data al contraente ma non costituisce un obbligo assicurativo. In altre parole ognuno è libero di sottoscrivere un prodotto specifico per le auto d’epoca o un’assicurazione generica.

Di solito consigliamo di scegliere una polizza generica nel caso in cui l’assicurazione per macchine d’epoca non soddisfi le richieste del contraente, magari per limitazioni all’uso dell’auto stessa.

Si tenga però presente che non sempre le assicurazioni di tipo standard accettano di assicurare veicoli d’epoca, soprattutto nel caso in cui la stessa compagnia offra un prodotto specifico.

Il confronto tra polizze per auto d’epoca

Confrontare tra loro più preventivi è una strategia che consigliamo a prescindere dalla tipologia del veicolo e dal suo essere storico o meno. Infatti tramite il confronto è possibile individuare i punti di forza di ogni prodotto, scegliendo quindi quello che maggiormente risponde alle specifiche esigenze assicurative. A questo proposito ricordiamo che il premio assicurativo non deve essere l’unico parametro di scelta, anche se ovviamente sappiamo bene come sia uno degli elementi che spinge a scegliere una compagnia assicurativa o una concorrente.

Utilizzare un comparatore di polizze online è una strategia molto valida per poter confrontare in modo semplice più preventivi. Infatti un comparatore, dopo aver richiesto l’inserimento di pochi dati, restituisce un numero più o meo elevato di preventivi, anche per auto d’epoca, tra i quali è possibile scegliere il migliore per le proprie esigenze.

Questo strumento si rivela molto utile anche per chi avesse difficoltà a trovare un prodotto assicurativo adatto alla propria auto d’epoca; si tenga infatti presente che talvolta i siti delle compagnie assicurative non permettono all’utente di effettuare preventivi per macchine immatricolate prima di una certa data, escludendo di fatto una larga fetta di veicoli d’epoca.

Una volta ottenuti i preventivi tramite il comparatore si assicurazioni RC auto storiche, consigliamo di leggerli con attenzione, eventualmente modificando le scelte opzionali. Ricordiamo a questo proposito che la richiesta e la modifica dei preventivi sono sempre gratuite, e che non esiste alcun obbligo di sottoscrizione dei preventivi ottenuti tramite un comparatore di polizze online.

Le assicurazioni per auto d’epoca
5 (100%) 1 vote


⇒ Preventivi per Polizze Auto D'epoca

Ultimo aggiornamento: 14/11/2018

LINK UTILI - Alcune compagnie assicurative richiedono, per concedere tariffe assicurative agevolate, l'iscrizione all' ASI o all'FMI. Di seguito i link ai siti web delle federazioni:
Registro Storico Federmoto (FMI)
Autoclub Storico Italiano (ASI).

Hai dubbi? Facci una domanda!