Assicurazione di un ciclomotore d’epoca o storico

In questa guida parleremo di tutto ciò che riguarda l’assicurazione di un ciclomotore d’epoca o storico, con attenzione particolare alla definizione e alle caratteristiche delle assicurazioni per questo tipo di veicoli.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


Quando un ciclomotore è d’epoca

Vengono considerati ciclomotori d’epoca o storici quelli per i quali sono trascorsi almeno vent’anni dalla data di prima immatricolazione o dalla costruzione.

Nel caso in cui siano avvenute più immatricolazioni, per il conteggio degli anni fa fede la prima. È comunque valida anche la data di costruzione del veicolo, qualora sia però certificabile con documenti ufficiali.

Il modello e la cilindrata del ciclomotore non sono determinanti per la considerazione del veicolo come d’epoca o storico; in linea teorica quindi tutti i motorini, moto o scooter datati potrebbero essere annoverati tra i veicoli storici.

Come vedremo in seguito però, ai fini assicurativi il discorso è un po’ più complesso.

Ciclomotori d’epoca e circolazione

Il Codice della Strada consente la circolazione dei veicoli d’epoca o storici purché siano in regola con le norme minime di sicurezza previste per questa tipologia di veicoli. Il discorso è piuttosto complesso ed è legato anche alle specifiche di ogni ciclomotore. Nel caso die veicoli radiati dal registro di circolazione, è necessario che il ciclomotore sia iscritto ad una delle associazioni che rappresentano i veicoli storici. Se il veicolo può invece ancora circolare nel rispetto delle norme e non è stato radiato, l’iscrizione è facoltativa.

Iscrizione alle associazioni per la tutela dei veicoli storici

L’iscrizione di un ciclomotore alle associazioni che tutelano veicoli d’epoca è quindi facoltativa, a meno di veicoli molto antichi o non più autorizzati a circolare su strada.

In generale comunque l’iscrizione non è obbligatoria per l’assicurazione di ciclomotori d’epoca, che possono infatti essere assicurati a prescindere dall’iscrizione all’ASI (Aumotoclub Storico Italiano), alla FMI (Federazione Motociclistica Italiana) o ad altre associazioni simili (tratteremo dell’iscrizione alle associazioni citate in due guide dedicate, che potete leggere qui).

L’iscrizione non avviene mai in automatico al compimento del ventesimo anno di età del ciclomotore e deve quindi essere richiesta secondo le modalità riportate sui siti e sulle comunicazioni delle associazioni. Si tenga però presente che l’accettazione dell’iscrizione e il riconoscimento di un ciclomotore come d’epoca non avvengono senza la verifica dei requisiti minimi per il veicolo per il quale si richiede l’iscrizione ai registri storici.

L’iscrizione rappresenta infatti una atto ufficiale, utilizzabile anche per altri scopi, come ad esempio le certificazioni relativi al veicolo, anche ai fini assicurativi.

Le assicurazioni in convenzione

L’iscrizione di una moto alle associazioni dei veicoli storici permette di usufruire di alcuni vantaggi anche per quanto riguarda l’assicurazione di un ciclomotore 50 d’epoca (ma il discorso vale anche per le cilindrate superiori).

Infatti di solito le associazioni per le moto storiche stipulano particolari convenzioni con le compagnie assicurative, che consentono di accedere a prodotti specifici per le moto d’epoca a prezzi ridotti rispetto a quelli del mercato. Non mancano inoltre prodotti assicurativi pensati appositamente per le convenzioni; rimandiamo ancora una volta ai siti specifici per tutti i dettagli delle convenzioni attualmente in vigore, in quanto esse vengono modificate con una certa frequenza.

Tuttavia la possibilità di accesso ad un’assicurazione in convenzione non è sempre sinonimo di maggior risparmio possibile. Consigliamo sempre di utilizzare un comparatore di assicurazioni per ciclomotori d’epoca online, in modo da poter confrontare tra loro più preventivi, da paragonare eventualmente anche a quelli ricevuti dalle compagnie in convenzione con le associazioni per i veicoli storici.

DA SAPERE – quando un ciclomotore è d’epoca? Sono necessari almeno vent’anni di vita per poter includere un ciclomotore tra i veicoli d’epoca. Per il calcolo degli anni fanno fede la prima data di immatricolazione o di costruzione, purché certificabili.

Caratteristiche dell’assicurazione

In linea generale un’assicurazione per ciclomotori storici non è diversa da quella per le motociclette più attuali, in quanto pensata per garantire almeno la copertura dei danni prevista dalla responsabilità civile (RC moto).

Tuttavia le polizze per i veicoli d’epoca differiscono per alcune caratteristiche, tra le quali in primo luogo citiamo la possibilità che la copertura assicurativa sia legata ad un numero di conducenti predeterminato, che talvolta può essere limitato al solo contraente (guida esclusiva).

Una seconda caratteristiche specifica riguarda le garanzie sul ciclomotore. Questo aspetto è spesso determinante nella scelta di una compagnia piuttosto che di un’altra.

Un ulteriore aspetto molto importante nell’assicurazione di un ciclomotore d’epoca riguarda gli eventi assicurati o esclusi. Non è raro infatti che la polizza per moto d’epoca non autorizzi alla partecipazione al gare o eventi di tipo sportivo; per questo consigliamo sempre di valutare più preventivi, leggendo con attenzione tutti i materiali informativi forniti.

Anche i servizi aggiuntivi, diversi dalle coperture assicurative, sono determinanti nelle polizze per ciclomotori d’epoca. Tra questi citiamo ad esempio l’assistenza stradale, molto importante se si utilizza il ciclomotore su lunghe percorrenze o durante eventi particolarmente stressanti per il veicolo.

Furto e incendio per i ciclomotori d’epoca

Una trattazione a parte meritano le garanzie complementari, cioè quella parte di assicurazione non obbligatoria per l’utilizzo del ciclomotore ma comunque molto importante soprattutto nel caso di veicoli di valore; stiamo parlando cioè delle assicurazioni furto e incendio.

Il premio richiesto per questo tipo di garanzie è molto variabile ed è influenzato dal valore e dalla storicità del ciclomotore assicurato. Consigliamo comunque si prendere in considerazione anche questa copertura, in quanto soprattutto per i veicoli di maggiore valore o interesse storico, consente di tutelarsi almeno dal punto di vista economico in caso di danni o di furto del veicolo stesso.

L’importanza del confronto

Come si capisce dai paragrafi precedenti, sono molte le differenze che possono intercorrere tra un’assicurazione per ciclomotore storico e un’altra. Per questo consigliamo sempre di effettuare un confronto tra almeno tre o quattro offerte.

Un comparatore di assicurazioni online è uno strumento molto utile da questo punto di vista; esso infatti permette di risparmiare tempo nella ricerca dei preventivi; si tenga inoltre presente che non tutte le assicurazioni forniscono infatti polizze specifiche per i veicoli d’epoca e che quindi l’uso del comparatore potrebbe tradursi in un ulteriore risparmio di tempo anche per questo fattore.

Assicurazione di un ciclomotore d’epoca o storico
4.5 (90%) 2 votes


⇒ Preventivi per Polizze Moto d'Epoca

Ultimo aggiornamento: 15/11/2018

ASSICURAZIONE MOTO EPOCA
PREVENTIVO GRATIS

Genertel offre prezzi agevolati per i veicoli d’epoca.
La tariffa storica è riservata solamente alle
autovetture e motoveicoli regolarmente
iscritti al registro ASI o FMI e con certificato di storicità
in corso di validità.



ASSICURAZIONE PER MOTO D'EPOCA
Assistenza in Chat e Telefono
In caso di inutilizzo della tua moto puoi sospendere l'assicurazione e riattivarla gratuitamente direttamente online e via app in qualunque momento. Coperture previste:
  • Furto e incendio
  • Tutela danni da veicoli non assicurati
  • Assistenza Legale
  • Assistenza Stradale Estesa e Top
  • Infortuni del Conducente
  • Collisione animali selvatici
  • Minikasko
  • Minikasko Abbigliamento
  • Protezione imprevisti

LINK UTILI
- Registro Storico Federmoto (FMI)
- Autoclub Storico Italiano (ASI).

Hai dubbi? Facci una domanda!

Hai dubbi? Facci una domanda!