Preventivo RCA: Come Calcolare I Costi E Confrontare Le Polizze

preventivo rca

Richiedere un preventivo per RCA è il primo passo per stipulare l’assicurazione del tuo veicolo. Secondo la normativa italiana, infatti, è obbligatorio dotarsi di una polizza RCA per mettersi alla guida di un’automobile, che copra i danni provocati da un eventuale sinistro.

Ma quali sono i dati necessari per il calcolo dell’assicurazione auto e come fare per risparmiare sulla tua polizza? In questa guida ti spiegheremo quali elementi considerare per valutare un preventivo polizza RCA e come fare per ottenere le migliori offerte in pochi passaggi.

Se sei pronto, iniziamo subito.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


Quello che devi sapere su RCA auto e preventivi

Trovare l’assicurazione più conveniente può diventare un’impresa, ma niente paura: vediamo subito come richiedere il tuo preventivo RCA e come valutare la proposta migliore per le tue esigenze.

Polizza RCA: a cosa serve?

Come abbiamo detto, avere un’assicurazione auto è indispensabile per potersi mettere alla guida.

La polizza RCA serve per coprire gli eventuali danni causati da un sinistro, nei limiti previsti da un massimale, vale a dire una cifra massima (concordata al momento della sottoscrizione del contratto di polizza) che la stessa assicurazione risarcisce in caso di incidente.

Alla polizza base prevista per legge è possibile associare delle coperture accessorie, che possono aumentare il premio da corrispondere alla compagnia assicurativa.

Che dati servono per un preventivo assicurazione RCA?

Per richiedere un preventivo RCA, è necessario fornire alcune informazioni, che possono riguardare il contraente della polizza e il veicolo in oggetto.

Queste informazioni possono essere reperite facilmente grazie all’ausilio di tre documenti:

  • Carta d’Identità: utile per compilare la parte relativa ai dati anagrafici. Infatti, per il preventivo ti saranno richiesti dati come l’età e la città di residenza, che influiscono sul costo della polizza. La carta d’identità è utile soprattutto quando si richiede un preventivo per un familiare o altra persona;
  • Libretto di circolazione: si tratta di un documento rilasciato dalla Motorizzazione Civile insieme alla targa dopo l’avvenuta immatricolazione dell’auto e attesta il titolo di proprietà del veicolo dell’assicurato. Nel libretto ci sono tutti i dati relativi al veicolo, dalla sua potenza al tipo di alimentazione;
  • Attestato di rischio: riporta la assicurativa del guidatore, indicando il numero di sinistri causati o subiti negli ultimi cinque anni. In base al numero di sinistri indicati verrà assegnata la classe di merito universale, denominata C.U., indispensabile per il calcolo del preventivo RCA. .

A proposito dell’attestato di rischio, è bene segnalare che, ad oggi, non viene più inviato in formato cartaceo, ma è reperibile solo in forma digitale.

Elementi da considerare per valutare il preventivo

Ora che abbiamo visto quali sono i documenti utili per un calcolo dell’RCA e del preventivo associato, parliamo di come confrontare le offerte richieste, così da scegliere la migliore per le tue esigenze.

Quando osservi un preventivo per l’assicurazione auto, ti consigliamo di leggere con attenzione:

  • Massimali, ossia gli importi massimi che la stessa assicurazione risarcisce in caso di incidente. L’importo minimo dei massimali è stabilito per legge, ma è possibile ampliarlo pagando un premio leggermente maggiorato;
  • Franchigia: si tratta di una clausola contrattuale per cui, al momento di risarcire il danno, il contraente partecipa (in piccola parte) alla liquidazione dello stesso con il patrimonio personale;
  • Rivalse ed esclusioni: rappresentano delle clausole contrattuali che limitano o escludono il risarcimento del danno. Sussistono generalmente in caso di gravi violazioni delle normative, ad esempio se il contraente dell’assicurazione provoca un incidente in stato di ebbrezza.

Confronto preventivi: come risparmiare sulla polizza

Chiudiamo la nostra guida dedicata al preventivo RCA con alcuni preziosi accorgimenti da mettere in pratica per risparmiare sulla tua polizza.

Come sai, esistono sia compagnie assicurative tradizionali che online. Possiamo dire che, con l’avvento delle compagnie online, il mondo delle assicurazioni ha subito una forte rivoluzione, soprattutto nei prezzi e nelle modalità di stipula.

Optare per un’assicurazione online ha molteplici vantaggi e nessun rischio, perché queste sono soggette alle leggi dello Stato e a rigorosi controlli, proprio come quelle tradizionali.

I vantaggi che puoi ottenere da una polizza online sono:

  • Velocità di accesso: per richiedere un preventivo RC auto ti basta compilare un form direttamente dal tuo PC, senza uscire di casa;
  • Risparmio di tempo: non doverti mai recare in sedi fisiche è un plus importante, perché ti permette di valutare con calma ciascun preventivo e di gestire la polizza quando vuoi tu;
  • Risparmio economico: le assicurazioni online non hanno grandi costi gestionali e possono, pertanto, offrire tariffe più vantaggiose. Secondo alcune statistiche, è possibile risparmiare anche il 40% rispetto alle compagnie tradizionali.

Per una comparazione completa dei preventivi RCA, ti consigliamo di leggere attentamente le clausole contrattuali e di fare attenzione agli elementi che ti abbiamo segnalato in questa guida.

Preventivo RCA: Come Calcolare I Costi E Confrontare Le Polizze
Vota Questo Articolo


⇒ Preventivi Assicurazioni Auto

Ultimo aggiornamento: 14/11/2018

ASSICURAZIONE AUTO
PREVENTIVO GRATIS
(Calcola anche senza targa)
Scegli tra 3 opzioni:
  • Tutti i guidatori
  • Conducenti con età maggiore di..
  • Fino a 4 guidatori


ASSICURAZIONE PERSONALZZABILE
Sconto 25% sul secondo veicolo assicurato
Coperture di Conte:
  • Rinuncia alla Rivalsa: con 5,00 € l’anno la Compagnia non potrà rivalersi su di te (es. se causi incidente in stato di ebrezza la compagnia potrrebbe rivalersi su di te).
  • Infortuni del Conducente
  • Tutela Legale e Protezione Punti Patente: avvocati esperti ti assisteranno nelle controversie
  • Assistenza Stradale
  • Incendio e Furto
  • kasko

Hai dubbi? Facci una domanda!