Polizze sanitarie a confronto: come compararle?

Non finiremo mai di ripeterlo: il confronto tra polizze sanitarie è il metodo più semplice per trovare l’assicurazione migliore per i propri bisogni. Ma come si effettua un confronto davvero efficace e a cosa è necessario fare attenzione? Scopriamolo nella guida che segue.

(Potrai leggere il resto dopo, con calma.)


Prima del confronto

Per un confronto davvero efficace tra i vari prodotti assicurativi del ramo sanitario, è sempre consigliato effettuare più preventivi, avendo cura di utilizzare sempre gli stessi parametri durante le fasi di inserimento dei dati. Confrontare i prodotti senza un preventivo potrebbe infatti risultare difficile, in quanto il premio assicurativo varia in funzione al profilo del richiedente, e soprattutto è legato al sesso, all’età ed alla professione svolta.

Anche una volta effettuati i preventivi, il confronto potrebbe non essere però facilissimo. Infatti le polizze salute spesso differiscono tra loro per coperture, servizi ed esclusioni, con differenze anche notevoli tra una compagnia assicurativa e l’altra.

Soprattutto nel caso in cui ci sia una differenza importante tra i premi richiesti, è sempre consigliato verificare nel dettaglio l’offerta specifica, in modo da comprendere da cosa derivino le diversità sostanziali riscontrate.

Comparazione delle polizze salute

Per quanto riguarda in generale la comparazione delle polizze salute, consigliamo di verificare innanzitutto in quali casi è previsto il risarcimento. Alcune polizze ad esempio, prevedono il pagamento di un rimborso solo nel caso di malattie gravi (si veda a tal proposito la scheda dedicata), o in seguito a un ricovero per malattia o per intervento.

A tal proposito è bene verificare se sia compresa o meno una polizza infortuni, molto spesso associata alla polizza salute in generale, ma non presente in tutti i prodotti assicurativi.

Anche l’entità del rimborso (come ad esempio la diaria in caso di ricovero) è un aspetto da considerare nelle polizze salute.

Confronto tra polizze infortunio

La polizza infortunio può essere inclusa come estensione in una polizza sanitaria o essere venduta come un prodotto assicurativo a sé stante.

In entrambe i casi consigliamo sempre di fare attenzione a quali eventi siano riconosciuti come infortunio. Ad esempio alcune compagnie risarciscono come tali solo gli incidenti che causano una frattura o che richiedono un intervento o un ricovero ospedaliero, escludendo ad esempio temporanee situazioni di inabilità dovute ad altre condizioni mediche.

Si presti inoltre attenzione alle attività escluse dall’ambito degli infortuni, che come abbiamo avuto modo di spiegare nella scheda dedicata, potrebbero riguardare anche attività sportive o lavorative piuttosto comuni.

Quanto detto fino ad ora non è però esaustivo per un confronto davvero efficace tra polizze; nei paragrafi che seguono vedremo a cosa prestare attenzione nel confronto più generale tra le assicurazioni mediche.

ATTENZIONE – il costo di una polizza salute. Il premio richiesto per una polizza sanitaria è influenzato da diversi fattori, che includono anche il profilo dell’assicurato. Per questo una polizza conveniente per un conoscente potrebbe non esserlo affatto per noi! Il confronto è di conseguenza l’unico metodo affidabile per individuare una polizza davvero conveniente per ogni caso specifico.

A cosa prestare attenzione nel confronto

Di seguito analizzeremo alcuni aspetti comuni alle polizze sanitarie a cui è utile prestare attenzione durante un confronto. Analizziamoli.

Franchigie

Molte polizze sanitarie prevedono una franchigia nel risarcimento delle spese o nel riconoscimento del danno subito. Una franchigia è una soglia al di sotto della quale il risarcimento non è dovuto e di conseguenza chi contrae la polizza potrebbe essere chiamato a sostenere parte delle spese.

La franchigia di solito è legata al singolo evento. Facciamo un esempio. Una polizza infortunio prevede che in caso di incidente si riceva un risarcimento per le spese mediche sostenute, con una franchigia di 150 euro. Se le spese mediche che si sono dovute affrontare sono pari a 300 euro, l’assicurazione risarcirà 150 euro, pari cioè al totale delle spese meno la franchigia.

La franchigia potrebbe però essere applicata con modalità diverse rispetto a quella appena illustrata, ad esempio sul calcolo del numero di giorni di ricovero. È quindi consigliato prestare attenzione a questo aspetto prima della sottoscrizione della polizza sanitaria facoltativa.

Massimali

Un altro aspetto a cui è utile fare attenzione riguarda i massimali previsti per gli eventuali risarcimenti. Di solito a massimali maggiori corrisponde un premio proporzionalmente maggiore, ma è sempre consigliato mantenere i massimali i più elevati possibile, in modo da poter ottenere un risarcimento adeguato nel caso in cui si verifichi l’evento contro il quale ci si assicura.

Coperture opzionali

Un aspetto molto rilevante nel confronto tra polizze mediche riguarda le cosiddette coperture opzionali o accessorie, cioè quelle diverse dalla copertura base. Questo aspetto non dovrebbe essere trascurato nel confronto tra polizze online o offline, in quanto spesso le coperture aggiuntive si potrebbero rivelare molto convenienti, soprattutto se paragonate alla sottoscrizione delle singole polizze.

Prima della scelta consigliamo sempre di verificare con attenzione anche le caratteristiche di questo aspetto specifico, in quanto si potrebbe essere indotti a sottoscrivere prodotti non adeguati per le proprie esigenze assicurative.

Servizi aggiuntivi

Molto simile a quanto detto in precedenza è il confronto delle polizze in base ai servizi aggiuntivi che possono essere offerti con la polizza medica. Infatti non è raro che un’assicurazione sanitaria venga venduta in abbinamento a servizi che possono riguardare direttamente l’assistenza del contraente, come ad esempio l’assistenza medica telefonica o a domicilio, o altri aspetti sempre legati a situazioni di malattia o infortunio, come ad esempio il servizio di tutela legale.

Il confronto con un comparatore

Come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, sono molti gli aspetti da considerare per un confronto davvero efficace tra polizze sanitarie. Per questo è sempre consigliato avvalersi di un comparatore di polizze mediche online, cioè di uno strumento che in pochi passi permette di ottenere più preventivi di prodotti simili tra loro.

In questo caso il lavoro del confronto risulta semplificato, in quanto il comparatore restituisce risultati molto simili e quindi più semplici da confrontare.

Tuttavia prima della sottoscrizione di una polizza salute consigliamo sempre di leggere con attenzione tutti i materiali informativi ed il contratto relativo al prodotto assicurativo scelto.

Polizze sanitarie a confronto: come compararle?
Vota Questo Articolo


⇒ Preventivi Assicurazioni Sanitarie

Ultimo aggiornamento: 14/11/2018

ASSICURAZIONE SANITARIA
PREVENTIVO GRATIS
Mettiti in contatto gratis e senza impegno con esperti della tua zona


CALCOLA GRATIS E SENZA IMPEGNO

Hai dubbi? Facci una domanda!